Rivoluziona il tuo allenamento: 60 Minuti, Niente Smartphone, Massimo Focus… Ecco Come!

Se sbirci nel mio blog trovi già tante informazioni su come prepararsi per una grande sessione di allenamento, cosa mangiare nel pre-workout, quali integratori assumere, come e quando assumerli, se e quando fare stretching, quale tipologia di stretching preferire, come impostare un programma di allenamento e mantenere alta la motivazione fissando obiettivi raggiungibili (Trovi qui alcuni articoli inerenti).

Adesso concentriamoci su cosa devi fare affinché la tua sessione di allenamento diventi un’esperienza veramente sensazionale!

DURATA

La prima cosa che devi avere in mente in assoluto è che la tua sessione di allenamento non deve superare i 60’! Sto parlando della fase centrale ovviamente, quindi riscaldamento e stretching sono esclusi da questo tempo ma ricordati che allungare oltremodo queste due fasi potrebbe poi inficiare la parte allenante. Se con la fase preparatoria sei oltre i 75’ allora sei in palestra a fare amicizia e non ad allenarti davvero.

Motivazione Fisiologica

Dopo i 60’ di allenamento il rapporto testosterone/cortisolo comincia a propendere a favore del secondo portandoti in uno stato fortemente catabolico: significa, più semplicemente, che stai distruggendo i tuoi muscoli per ricavare l’energia necessaria per continuare la sessione. Mi stai già dando del “culturista”, starai pensando che in fondo sono solo un “esteta”. Mi spiace deluderti ma non è affatto così! I muscoli non sono legati ad una mera condizione estetica. Mantenere la propria muscolatura a livelli appropriati vuol dire mantenersi in salute. Più massa muscolare hai, più forza hai e più aumenta il tuo stato di benessere e con esso il tempo che ti rimane da vivere. Il Dr. Gabrielle Lyon, esperto del sistema muscolare riconosciuto in ambito internazionale, ha ampiamente studiato e sostenuto quanto sopra.

Programmazione

Se in 60’ non riesci a chiudere un buon allenamento, o hai ancora energia per continuare, probabilmente i parametri di carico a cui ti sei attenuto non sono adeguati o il tuo impegno non è stato consono a quanto prescritto. Tralasciamo questa seconda ipotesi, sulla quale sei l’unico e solo a poter battere la testa, e focalizziamoci sulla capacità di prescrivere il giusto carico di lavoro e prevederne adeguate fluttuazioni nel tempo. Un programma di allenamento scritto a dovere deve stimolare il range di intensità adeguato per l’obiettivo che vuoi raggiungere e colpire i sistemi energetici che sostengono tale lavoro durante la sessione in modo tale che entro i 60’ tu abbia espresso il potenziale massimo che potevi sotto entrambi gli aspetti.

Nella mia palestra, quando un cliente termina la sua sessione di lavoro lo vedi dirigersi verso il bar per consumare il suo post-workout con sguardo perso nel vuoto, in attesa di riprendersi un attimo prima di ritornare a camminare o guidare senza problemi.

SMARTPHONE

Non tenere con te il telefono durante la tua sessione di allenamento. È una delle prime cose che preciso ai miei clienti; e se proprio non puoi farne a meno, non devi toccarlo se non è indispensabile. Non è solo per mantenere il focus su quello che ti tocca, ma c’è altro che devi sapere riguardo a smartphone e dispositivi elettronici in generale. Entrambi creano campi elettromagnetici che alterano il tuo stato energetico: non solo hanno un’influenza estremamente negativa sulla tua salute, ma anche solo toccare il tuo telefonino ti renderà molto più debole. Se non mi credi, ti basterà venire ad un mio corso per sottoporti ad un semplice test che metterà a nudo la debolezza in cui cadi quando vieni a contatto con un dispositivo elettronico.

FOCUS

Se vuoi ottenere dei risultati, devi assolutamente mantenere la concentrazione non solo durante la sessione ma anche durante la giornata (quello che fai per prepararti per l’allenamento determina la buona riuscita dello stesso). Quando la tua attenzione devia da un’alzata, perché leggi un messaggio, perché ascolti una notizia, perché sei con la testa altrove… stai inviando un messaggio chiaro al tuo corpo ed alla tua mente: il tuo umore, la tua motivazione, e perfino i tuoi neurotrasmettitori possono cambiare in quel preciso momento al punto che puoi aver rovinato l’intera sessione di allenamento. Ho visto molti atleti cominciare sessioni alla grande e poi perdersi nel mezzo dell’allenamento per i suddetti motivi. Se il tuo partner è in vena di sfogarsi e ti riversa tutto il suo malessere mentre vi state allenando, occhio!, o non gli dai ascolto o gli chiedi di allenarsi da solo! Il momento dell’allenamento è per l’allenamento: puoi fare bene una sola cosa alla volta, e se mentre ti stai allenando parli o pensi ad altro, non ti stai veramente allenando.

Rispettati
Se vuoi davvero avere del rispetto per la tua persona, fissato il tuo obiettivo, devi affrontare la sessione con serietà e dedicare quell’ora solo ed esclusivamente a ciò che ti porterà alla meta prefissata. Può sembrare egoistico ma staccare dal lavoro, dai social media, dagli amici, dalla famiglia e riporre ogni sforzo in quesi 60’ solo ed esclusivamente sull’obiettivo che hai ti aiuterà ad aumentare anche le energie che puoi devolvere per altre attività. Ciò che manca a tante persone è proprio questo: dedicarsi qualche ora a settimana! Allenarsi è come ricaricare una batteria: se non ti muovi e non ti alleni, sarai in riserva e tenderai a spendere meno energie anche per le persone a cui tieni di più.

Come organizzarsi:

Se il tuo programma di allenamento ti è stato inviato per mail, o whatsapp, o è su un software/app puoi sempre stamparlo e portare con te il cartaceo! Non ti è permessa la stampa? Che ne dici di prendere carta e foglio ed annotare tutto quello che prevede un diario di allenamento che si rispetti? Una volta rientrato a casa, siediti al pc e riponi su file tutto ciò che hai registrato durante la sessione: non è poi così difficile!

In sintesi:

  • Assicurati di prepararti a dovere per la tua sessione
  • Allenati 60’ al massimo
  • Non toccare dispositivi elettronici in allenamento

Metti in pratica queste 3 semplici strategie e godi dei risultati che verranno da allenamenti più efficaci e salutari!

Condividi:

Facebook
Twitter

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli Recenti

Un giorno all’inferno

Se mi hai seguito nei miei precedenti articoli ti sarai imbattuto anche in quello in cui raccontavo un po’ la mia storia. (qui) Quante volte